Salomé Gasselin è una giovane violista da gamba francese. Nel 2018 ha vinto il secondo premio al concorso internazionale di viola da gamba 2018 di Köthen (Germania), mentre in precedenza ha ottenuto diversi premi in duo con Justin Taylor e con il Goldfinch Ensemble.

Dopo aver esitato tra le carriere come giocatrice di rugby, illustratrice e genetista, Salomé è stata ammessa al CNSMD di Lione dove ha studiato con Marianne Muller. Da allora si è formata al Conservatorio Koninklijk dell’Aia con Philippe Pierlot, Mieneke van der Velden e successivamente al Mozarteum di Salisburgo con Vittorio Ghielmi.

Oltre ai suoi studi musicali, Salome ha studiato letteratura moderna all’Università di Parigi X. Fin dall’inizio della carriera musicale collabora con alcuni tra i più importanti ensemble della sua generazione: Pigmalion (Raphael Pichon), A Nocte temporis (Reinoud van Mechelen), Capriccio Stravagante (Skip Sempé), Les Inventions (Patrick Ayrton), Ratas del viejo mundo (Floris de Rycker) e i musicisti di Saint Julien (François Lazarevitch). Negli ultimi due anni, ha partecipanto alle registrazioni per le case discografiche Alpha, Mirare e Naïve. Si è esibita in numerosi festival in tutta Europa e negli Stati Uniti (tra cui a Bozar Brussels, Saintes, Ambronay, Sablé, Oudemuziek Utrecht, Christmas Festival York, MA Festival Bruges, LAUS, Aix en Provence, Versailles Spectacles, Amherst Early Music USA…).

Salomé collabora spesso con compositori e drammaturghi contemporanei, e insegna al Conservatorio di Nantes. Attualmente si dedica in particolare alla riscoperta della musica consort francese del XVII secolo e all’arte della dell’intarsio del legno su strumenti musicali.

André Lislevand nasce a Verona nel 1993. Figlio d’arte, per tutta l’infanzia la musica assume una posizione significativa per la sua cultura e crescita. Non sarà solo il repertorio antico ad essere presente nella sua educazione musicale: sarà il fascino delle corde pizzicate ed “elettrizzate” a catturarlo, fortemente trasmesse dai genitori entrambi chitarristi e liutisti interpreti di musica barocca e popolare, che spingeranno il giovane a scoprire ed esibirsi con la chitarra elettrica in ambienti “rock” del Nord Italia.

All’età di 11 anni inizia lo studio della viola da gamba con il M° Alberto Rasi presso il Conservatorio “E.F. Dall’Abaco” di Verona, dove ha l’occasione di scoprire il repertorio violistico e all’età di 16 anni inizia a collaborare con diversi gruppi di fama europea, esibendosi in Festival e concerti in Europa. Tra i più significativi e conosciuti ricordiamo la partecipazione all’Orchestra Barocca di Villa Contarini, diretta da Roy Goodman e Alfredo Bernardini, l‘Orchestra Barocca di Verona diretta da Alberto Rasi e Trondheim Barokk, diretta da Sigiswald Kuijken. Nel 2014 termina la sua esperienza con il M° Rasi, conseguendo il Diploma con la votazione di 10 e lode più menzione speciale.

Nel 2013 inizia a studiare con il M° Paolo Pandolfo alla Schola Cantorum Basiliensis. Sono gli anni in cui si esibisce con La Cetra Barockorchester, Tonhalle Orchester Zurich, Münchner Philarmoniker, The Norwegian Soloist Choir, Ensemble Mare Nostrum, Trondheim Barokk, Concerto Romano, Armonico Tributo Consort, sotto la direzione di personalità artistiche quali Andrea Marcon, Paul Mccreesh, Jörg-Andreas Bötticher, Lorenz Duftschmid, Emma Kirkby, Jakob Lindberg, Marco Ambrosini, Atle Sponberg, Gjermund Larsen, Anton Steck, Hiro Kurosaki, Jan Van Elsacker, Grete Pedersen, Alberto Rasi, Alessandro Quarta.

Tra i maggiori Festival e sale da concerto ricordiamo Utrecht Oude Muziek Festival, Menuhin Festival Gstaad, Gasteig München Philarmonie, Tonhalle Zurich, Göttingen Händel-Festspiele, Styriarte Festspiele, Festival Ambronay, Festtage Alte Musik Basel, Oslo Chamber Music Festival, Wunderkammer Festival Trieste, Muziekgebouw Amsterdam, Trondheim Barokkfest.

Nel 2015 ottiene il Bachelor of Music and Arts e nel 2017 ottiene il Master of Music And Arts presso la Schola Cantorum Basiliensis.

Nel 2017 è stato ammesso al Post-Graduate nella classe del M° Vittorio Ghielmi all’Università Mozarteum di Salisburgo, con cui studierà per i successivi due anni.

Maria Barajas è una giovane violista da gamba originaria di Madrid, Spagna.

Ha iniziato a studiare viola da gamba e violoncello contemporaneamente quando aveva sette anni, ma è stato quattro anni fa quando ha deciso di dedicare la sua carriera interamente alla viola da gamba. Ha studiato con Sara Ruiz al Conservatorio Superiore de Música de Vigo (2016 – 2019) completando i suoi studi con un programma Erasmus al Koninklijk Conservatorium dell’Aja con Mieneke Van der Velden e Philippe Pierlot. Ha inoltre frequentato masterclass di viola da gamba con docenti quali Marianne Muller, Guido Balestrocci, Christoph Urbanetz, Imke David e Vittorio Ghielmi, e di musica da camera con docent quali Richard Eggar, Ashley Solomon, Wilbert Hazelzet e Kate Clar ecc.

Nel 2014 ha vinto il “Premio extraordinario de la Comunidad de Madrid” che le ha dato la possibilità di esibirsi come solista all’ “Auditorio Nacional de Música de Madrid”.

Ha suonato con ensemble quali “Nereydas” (2014), “Ars Combinatoria” (2015), “Orquesta Barroca Vigo 430” (2018), “Metamorphosis Ensemble” (2018), “Metamorphosis Ensemble” (2019), “Koor en Orkest van der Nederlandse Bach Academie” (2019), “Consort de violas da gamba de la Universidad de Salamanca” (2019), ecc.

Attualmente insegna viola da gamba al “Conservatorio Profesional de Msica de Torrent” (Valencia) e continua a suonare e imparare con diversi ensemble di musica antica in Spagna.

This post is also available in: Inglese

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca