Quartetto Lyskamm

Cecilia Ziano, violino

Clara Franziska Schötensack, violino

Francesca Piccioni, viola

Giorgio Casati, violoncello

Il Quartetto Lyskamm è stato fondato nel 2008 al Conservatorio di Milano ed è composto da quattro musicisti italiani.

Dal 2009 al 2011, è stato allievo del Quartetto Artemis all’Università delle Arti di Berlino e ha in seguito incontrato importanti docenti tra i quali Hatto Beyerle, Johannes Meissl, Ferenc Rados, Claus Christian Schuster, Eberhardt Feltz e il Cuarteto Casals. Prosegue il proprio perfezionamento sotto la guida di Heime Müller presso l’Università di Lubecca. Nel 2016 il Borletti Buitoni Trust ha assegnato al Quartetto Lyskamm il premio speciale per la musica da camera intitolato alla memoria di Claudio Abbado. Nei due precedenti anni, il quartetto ha ricevuto il premio Vittorio Rimbotti dell’Accademia Europea del Quartetto, il secondo premio e il premio speciale Pro Quartet al concorso internazionale Franz Schubert und die Musik der Moderne di Graz, il premio della Jeunesse Musicale Deutschland, la borsa di studio della Ad Infinitum Foundation ed il primo premio al concorso della Possehl Stiftung di Lubecca.

Il Quartetto Lyskamm è stato ospite di numerose società concertistiche tra le quali la Società del Quartetto di Milano, gli Amici della Musica di Firenze, il Festival Mito, l’Unione Musicale e Lingotto Musica a Torino, il Teatro Verdi di Trieste, il festival I Suoni delle Dolomiti, Musikamera a Venezia, Promusica a Pistoia, il festival internazionale Quatuor à Bordeaux (Francia), l’Aldeburgh Music Festival (Gran Bretagna), il Brahms Festival di Lubecca e il Rheingau Musik Festival (Germania). Ha collaborato in quintetto con Mario Brunello, Alessandro Taverna e Simone Rubino.

Dal 2014 il Quartetto Lyskamm è impegnato nei progetti di circuitazione promossi, in Italia e in Europa, dal Cidim (Comitato Nazionale Italiano Musica). Partecipa inoltre al progetto Le dimore del Quartetto. Il quartetto è in residenza per il biennio 2016-17 presso gli Amici della Musica di Padova.

Cecilia Ziano, violino

Nata a Ciriè nel 1991, inizia lo studio del violino all’età di 4 anni con il metodo Suzuki, sotto la guida di Fabrizio Pavoni. Nel 2009 riceve il premio Orpheus d’oro come miglior giovane promessa. Dall’età di 13 anni, studia con Dora Schwarzberg e Adrian Pinzaru. Si il diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Torino, sotto la guida di Christine Anderson. Prosegue i propri studi con Salvatore Accardo all’Accademia Walter Stauffer di Cremona e all’Accademia Chigiana di Siena (dove riceve il Diploma d’Onore per meriti artistici) con Guy Braunstein e, infine, con Kolja Blacher presso l’Hochschule Hanns Eisler di Berlino.

In veste di camerista, collabora con illustri musicisti quali Andrea Lucchesini, Vadim Brodsky, Bruno Giuranna, Luca Ranieri, Salvatore Accardo, Rocco Filippini, Dora Schwarzberg, Antonio Meneses, con il Trio Debussy, il Quartetto Prometeo e lo Xenia Ensemble. Vadim Brodsky dice di lei: “uno dei talenti più genuini e straordinari; un suono maturo, caldo e convincente”.

Cecilia è stata borsista della Fondazione e dell’Associazione DeSono; ha fatto parte del progetto Hulencourt Art Project (Belgio) che riunisce giovani solisti; recentemente, ha suonato a Washington e Philadelphia per celebrare i 150° anni della cultura italiana negli Stati Uniti.

Nel settembre 2012 è stata invitata a partecipare ad un progetto di musica da camera con le prime parti dei Berliner Philharmoniker, con i quali collabora come musicista aggiunta. Nel novembre 2014 ha vinto l’audizione alla Chamber Orchestra of Europe. Partecipa al progetto “Spira mirabilis”.

Clara Franziska Schoetensack, violino

Nata ad Assisi nel 1987, inizia lo studio del violino all’età di tre anni con il metodo Suzuki, sotto la guida di Elouise Hellyer. Dal 1998 studia al Conservatorio G. Verdi di Milano nella classe di Daniele Gay e nel 2008 consegue il diploma con il massimo dei voti e la lode. Nel 2014 conclude il perfezionamento presso la Hochschule fuer Musik di Lubecca con Elisabeth Weber. Ha partecipato a Masterclass con Salvatore Accardo, Shlomo Mintz e al corso di perfezionamento presso l’Accademia Chigiana di Siena con Giuliano Carmignola, nell’ambito del quale ha ricevuto il diploma d’onore per meriti artistici.

In duo con pianoforte, ha inoltre seguito i corsi di perfezionamento tenuti dal Trio Debussy presso

l’Accademia di Pinerolo. In ambito cameristico collabora inoltre con Ensenble Alraune, con il quale ha recentemente realizzato il cd dell’integrale dei quartetti con due viole di Giuseppe Cambini per la casa discografica NovAntiqua; con mdi ensemble, ha svolto assidua attività concertistica e inciso per Stradivarius un cd con musiche di Emanuele Casale.

Segnalata per il ruolo di spalla dei secondi presso l’Orchestra Regionale Toscana, collabora inoltre con l’orchestra pistoiese Leonore (Fondazione Promusica), con l’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, la Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari ed il Teatro Regio di Torino.

Nel 2011 ha vinto la borsa di studio Ferenc-Fricsay presso la Deutsches Symphonie Orchester Berlin, avendo per un anno la possibilità di partecipare all’attività concertistica dell’orchestra presso la Philharmonie di Berlino. Ha vinto l’audizione per il ruolo di Spalla dell’orchestra giovanile Luigi Cherubini, diretta dal Maestro Riccardo Muti per il triennio 2008-2011. Ha svolto il ruolo di spalla anche nell’Orchestra dell’Accademia Mozart di Bologna, ed è risultata idonea nelle audizioni per la Gustav Mahler Jugend Orchester, entrambe realtà fondate da Claudio Abbado. Sotto la direzione di Claudio Abbado ha avuto modo di collaborare anche con l’Orchestra Mozart.

Nel 2008 fonda il Quartetto Lyskamm. Partecipa regolarmente al progetto “Spira Mirabilis”.

Francesca Piccioni, viola

Nata a Siena nel 1984, ha iniziato lo studio del violino all’età di sette anni presso la Scuola di Musica di Fiesole sotto la giuda di M. Runza. Si diploma in violino a Firenze nel 2003 presso il Conservatorio L.Cherubini, perfezionandosi successivamente con Alberto Bologni. Si diploma in viola nel luglio 2008, con votazione 10/10, presso la classe di Antonello Farulli al Conservatorio G.B.Martini di Bologna Nel 2009 si trasferisce a Berlino per studiare all’ Hochschule fur Musik Hanns Eisler con Pauline Sachse, partecipando a masterclass di Tabea Zimmermann. Ha studiato inoltre con Wilfried Strehle, Ulrich Knorzer, Hatto Beyerle e Simone Briatore.

Dal 2005 al 2007 è membro dell’Orchestra Giovanile Italiana nell’ambito della quale ricopre prima il ruolo di spalla dei secondi violini e successivamente quello di prima viola. Nell’anno 2008 diviene membro delle seguenti orchestre: Gustav Mahler Jugend Orchester, European Union Youth Orchestra, Orchestra Giovanile Luigi Cherubini (prima viola), Accademia dell’Orchestra Mozart (prima viola). Dal 2009 suona regolarmente con l’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado.Negli anni dal 2009 al 2013 ha collaborato con l’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l’orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, La Rundfunksymphonieorchester (RSB) di Berlino, l’orchestra del Teatro Comunale di Bologna.

Dal 2009 è la violista del Quartetto Lyskamm e partecipa al progetto “Spira mirabilis”.

E’ docente di viola presso la Scuola di Musica di Fiesole.

Giorgio Casati, violoncellista

Nato a Milano nel 1984, ha svolto gli studi di violoncello con Marco Bernardin presso il Cons ervatorio di Milano, diplomandosi nel 2002 con lode e menzione speciale. Dal 2001 al 2006 si è perfezionato con Mario Brunello alla Fondazione Romanini di Brescia e ha seguito il corso di laurea in Filosofia presso l’Università degli Studi di Milano. E’ stato inoltre allievo dei corsi di Enrico Dindo, Enrico Bronzi e Frans Helmerson, Günter Pichler del Quartetto Alban Berg e Claus Christian Schuster del Trio Altenberg.

Con mdi ensemble, formazione dedita alla musica da camera contemporanea, è regolarmente presente nei maggiori festival italiani ed europei. Il gruppo è ensemble in residence dal 2012 per il festival di Milano Musica. Il progetto Repertorio Zero, incentrato sulla ricerca sui nuovi strumenti musicali, ha meritato il Leone d’Argento alla Biennale di Venezia 2011.

Ha collaborato come camerista e solista con compositori quali Helmut Lachenmann, Fausto Romitelli, Beat Furrer, Pierluigi Billone, Giorgio Netti, Mauricio Kagel, Gerard Pesson, Stefano Gervasoni e Luca Francesconi.

Con il Quartetto Lyskamm è stato allievo di Heime Mueller, del Quartetto Artemis e del Cuarteto Casals; il quartetto ha vinto il secondo premio del concorso Franz Schubert und die Musik der Moderne di Graz e ricevuto il Premio Claudio Abbado del Borletti Buitoni Trust.

Collabora inoltre come primo violoncello con Camerata Salzburg. Nel 2002 è insignito della medaglia di bronzo quale Benemerito della Cultura e dell´Arte; nel 2009 riceve il premio internazionale dell’Associazione Amici di Milano, targa d’argento del Presidente della Repubblica; nel 2010 ottiene la borsa di studio Ivano Becchi della Fondazione Banca del Monte di Lombardia.

È istruttore di scialpinismo per il CAI, presso la Scuola Silvio Saglio della Società Escursionisti Milanesi.